UVA REGINA

L'uva Regina è una delle varietà più note e apprezzate di uve da tavola in tutto il mondo. Deriva da un incrocio dalle origini antiche che ha permesso di ottenere una produzione decisamente precoce. Presenta grappoli di forma cilindrica e aleati che hanno un peso medio di circa 500 grammi. La buccia soda racchiude una polpa croccante e succosa dal sapore dolce e aromatico. questa particolare varietà dal gusto molto apprezzato viene coltivata principalmente in terreni freschi ricchi di materia organica. Le regioni del sud ne producono un maggiore quantitativo e le uve che immettono in commercio hanno un elevato grado di zuccheri. Per facilitare le operazioni di vendemmia, questa varietà viene allevata o a pergola caratterizzata da potatura lunga oppure a tendone a seconda delle esigenze specifiche dei coltivatori.


Questa varietà presenta un'elevata resistenza durante il trasporto e tale caratteristica la rende apprezzata da chi la vende al dettaglio perché permette di avere un prodotto buono, integro e di bell'aspetto. Una volta che i grappoli vengono staccati dalla pianta, impiegano molto tempo prima di iniziare a presentare evidenti segni di deterioramento. Gli acini grandi dalla forma ellissoidale appaiono sempre turgidi al tatto. La polpa è rivestita da una buccia dura che protegge l'interno da urti accidentali conservando invariate le caratteristiche organolettiche. A maturazione avvenuta, i grappoli di questa varietà hanno un tipico colore dorato che tende quasi all'ambrato. La vendemmia viene portata a termine alla fine d'agosto ma se la stagione estiva è stata particolarmente calda, può essere anticipata anche di una settimana.

Fra tutte le tipologie di varietà di uva Regina, la migliore sia per sapore che per produttività è quella bianca. Secondo alcuni studi, questa tipologia era già conosciuta fin dai tempi antichi nei territori dell'attuale Siria. La sua diffusione fu rapida in virtù dei floridi commerci portati avanti dal popolo dei fenici. Col tempo la varietà originale è stata modificata e migliorata. Attualmente le varietà presenti sono state incrociate con qualità dalle caratteristiche diverse per aumentare la loro resistenza alla siccità e agli attacchi parassitari. Viene commercializzata in tutta Italia e a seconda della zona di vendita, assume nomi diversi. In Toscana spesso è chiamata pergolona mentre in altre regioni talvolta viene venduta con il nome di inzolia imperiale.


L'uva Regina bianca viene allevata seguendo la tecnica della pergola o del tendone. La potatura viene mantenuta in ogni caso lunga per facilitare le operazioni di raccolta e consentire una buona esposizione dei frutti alla luce diretta del sole. I grappoli sono voluminosi e non hanno bisogno di essere maneggiati con particolari cautele perché sono molto resistenti. La coltivazione viene effettuata su terreni molto ricchi di sostanze organiche e abbastanza freschi. Alla fine di febbraio, ovvero prima della ripresa vegetativa, le viti vengono fertilizzate abbondantemente con dello stallatico maturo in modo tale da incentivare la loro fruttificazione. Le viti non vengono quasi mai irrigate poiché l'acqua delle piogge è più che sufficiente per soddisfare i loro fabbisogni.