LE PESCHE NETTARINE

Le nettarine, o più precisamente pesche nettarine, sono frutti dolci e carnosi prodotti da una particolare varietà botanica di pesco.

Se ne coltivano tipologie differenti. I frutti delle varie cultivar si somigliano molto, poiché la buccia è sempre liscia e rossiccia più o meno screziata di giallo. A seconda del tipo però, può contenere una polpa gialla oppure biancastra. Il nocciolo interno può essere libero o ben attaccato alla parte commestibile.

Si mangiano prevalentemente crude ma solo di stagione – poiché non godono di un'elevata conservabilità. In Italia vengono conservate sciroppate e in marmellata. 

Sono considerate un frutto sub-acido e può essere mescolato con qualsiasi frutto.

Esse, come le pesche, continuano a maturare dopo la raccolta. Devono essere conservate in frigorifero, o in un luogo fresco, al massimo per una settimana. L'ideale sarebbe conservarle in un sacchetto di plastica con dei fori per evitare che ammuffiscano.

Ottimi stimolanti per l'attività dei reni e dell'intestino, stimolano anche la secrezione dei succhi gastrici che favoriscono la digestione.

Per mangiarle è necessario che siano a temperatura ambiente, quindi vi consigliamo di toglierle dal frigorifero almeno un'ora prima di servirle. La loro stagionalità va da luglio a settembre.